5 consigli per fare escursionismo con bambini e ragazzi

Posted on 06/11/2018

getting kids outside.jpg

Prepararsi per affrontare la prima escursione con figli al seguito può risultare allo stesso tempo entusiasmante e scoraggiante. Questi consigli dei nostri esperti aiuteranno a predisporre tutto nella maniera migliore per noi e la nostra famiglia. 

Oli Reed è l'autore del blog inglese "The Outdoor Dad", in cui insieme al suo piccolo Sonny recensisce i migliori prodotti e racconta le sue esperienze di padre appassionato di outdoor. Questi che vi presentiamo sono i 5 consigli più importanti per iniziare a fare escursioni.

1. Valuta con attenzione il percorso

Caratteristiche fondamentali come distanza, luogo e terreno dipendono dall'età ed esperienza dei figli, l'importante è evitare di chiedere troppo e troppo presto. Viceversa è bene far crescere la passione per l'outdoor cominciando gradualmente prima di arrivare a proporre escursioni più impegnative.

Sorprendentemente è molto semplice portarsi dietro i più piccoli, perché di solito si divertiranno un mondo senza far fatica sui percorsi dove è facile portarli con i moderni zaini porta bambino. L'ideale è selezionare percorsi ad anello con la possibilità di accorciare il giro in caso serva. Se invece si usano passeggini bisogna prestare attenzione alla superficie e alle condizioni del terreno, e prevedere la presenza di ostacoli che potrebbero impedire di procedere.
Quando i figli iniziano a camminare le cose si complicano.. Dobbiamo scegliere percorsi divertenti, semplici e coinvolgenti. Valutiamo una distanza e dislivello che possano affrontare e raggiungere senza annoiarsi. L'ideale è far loro scoprire cose nuove come ruscelli e cascate, boschi e piante particolari, rocce e piccole grotte, o magari spiagge e castelli in lontananza. Trovare un punto ristoro lungo il percorso sarebbe perfetto per una dolce ricompensa!

Ecco ad esempio una piccola selezione di percorsi escursionistici a misura di famiglia con prole, scaricabili gratuitamente su ViewRanger: https://my.viewranger.com/route/curations/1016

2. Meglio aspettare il beltempo

good weather.jpg

Mentre tu potresti rischiare di uscire anche in condizioni meteo incerte, non farlo con i tuoi figli, sicuramente a loro non piacerà! Sporcarsi nel fango o correre sotto la piogga è un divertimento temporaneo, esporli a lungo a condizioni non ottimali oltrechè rischioso è sicuramente il modo opposto per farli appassionare all'escursionismo.

Per cui il consiglio è flessibilità negli orari e impegni, essere pronti a cancellare l'escursione che avevamo programmato, anche in caso sia troppo caldo. Inoltre, dovremmo sempre aver pronta un'alternativa per non scoraggiarli.

3. Rendi tutto divertente

Se la tua idea di escursionismo è allacciarsi gli scarponi e camminare fino al tramonto.. rimarrai deluso. Con bambini e ragazzi occorrerà fermarsi molto spesso! E bisogna sempre trovare qualcosa di nuovo e interessante da mostrare loro.

È più facile di quello che sembra: basta pensare a tutte quelle cose che ci piaceva fare e vedere quando noi eravamo piccoli! I nostri figli lo apprezzeranno. Anche piccole cose come sassi, piccoli animali, fiori, pozzanghere, giocare a nascondino, ecc.

hide-and-seek.jpg

Divertimento e coinvolgimento: rimedia un piccolo zaino anche per loro e se portate con voi un cane a guinzaglio tenetelo spesso insieme. Usando ViewRanger fai controllare di tanto in tanto la posizione e fermatevi a scrutare l'orizzonte o cercare uccelli con il binocolo.

Altra idea è quella di lanciare una sorta di bingo delle cose che è molto probabile osservare lungo il cammino. Il primo che le trova e annota su carta vince!

4. Fare scorta di snacks

snacks.jpg

Pensa alla fame che ti viene facendo escursionismo e moltiplica tutto per 1000! Quando sei convinto di aver preso panini, frutta, cioccolata, succhi di frutta e acqua a sufficienza, aggiungine ancora. Perché l'ultima cosa di cui hai bisogno è ritrovarsi con ragazzi affamati e senza energie a qualche chilometro dall'arrivo!

Inoltre coinvolgi i ragazzi anche nella preparazione dello zaino e delle scorte. Chiedi le loro preferenze fra la tua selezione di snacks e comincia a farli pensare a quando potranno mangiarli dopo aver raggiunto alcuni obiettivi lungo il percorso.

5. Invita altre famiglie

families hiking.jpg

Organizzare escursioni insieme ad altre famiglie è sicuramente consigliabile non solo perchè significa compagnia adulta per te ma consente anche ai ragazzi di divertirsi insieme. Se conoscete famiglie amanti delle attività all'aperto o che sapete potrebbero venire, invitatele ad unirsi a voi. La loro compagnia sarà un aiuto prezioso lungo il percorso, per divertirsi insieme in maggiore sicurezza e condividere speriamo delle bellissime esperienze.

Per scoprire nuove recensioni, esperienze e consigli visita il sito: www.theoutdoordad.co.uk

 

Previous Post

Next Post