Come importare un file GPX

Posted on 08/08/2018

GPX_main.jpg

Se sei appassionato di outdoor avrai sicuramente sentito parlare di file GPX. È un formato di file che consente facilmente di scambiare percorsi, tracce e punti di interesse fra ViewRanger e altre applicazioni. In questo articolo spieghiamo come importare file GPX in ViewRanger per nuove avventure.

Cos'è un file GPX?

GPX è l'abbreviazione di GPS eXchange e questo formato di file permette di gestire facilmente dati di geolocalizzazione fra tutti i dispositivi e applicazioni che registrano la nostra posizione e traccia. ViewRanger consente di usare questi file in maniera molto semplice e intuitiva, sia esportando il file GPX delle tracce che registriamo e dei percorsi pubblicati, sia importando nuovi file.

Per cui se ricevi il file GPX di un'uscita in bici o se trovi sul web la traccia GPX di un percorso che vuoi navigare su ViewRanger, ecco come fare! Importando il file GPX lo vedrai apparire direttamente sulle mappe ViewRanger per poterlo seguire facilmente su smartphone e smartwatch.

Importare file GPX al computer

La maniera più semplice di importare file GPX è al computer, ecco come fare:

1. Accedi con le tue credenziali su my.viewranger.com oppure registrati se non lo hai ancora fatto. Sono le stesse credenziali con cui accedi a ViewRanger tramite app.

2. Nella barra verde in alto vai su "Percorsi e tracce" e clicca su "Crea percorso con GPX".GPX_1.png

3. Clicca su "Sfoglia" e seleziona il file GPX da importare. Puoi impostare il grado di "Tolleranza" con cui vedrai apparire il percorso. Quindi clicca "Invia".

GPX_2.png

4. Vedrai apparire il percorso creato su ViewRanger relativo al file GPX che hai importato. A questo punto puoi modificare il percorso e salvarlo cliccando su "Informazioni percorso".

GPX_3.png

Per vedere su smartphone il percorso appena creato basta avviare ViewRanger app e nella schermata Menu cliccare su "Sincronizza contenuti". Vedrai comparire il percorso che hai salvato al computer.

Importare file GPX tramite app ViewRanger

Puoi anche importare file GPX direttamente tramite app. Basta avviare ViewRanger e nella schermata Menu cliccare su "Importa / Esporta". Se usi iOS clicca su "Importa GPX", se usi Android clicca su "Importa esternamente". Puoi scegliere da dove vuoi importare il file GPX, se è salvato nella memoria del tuo smartphone o su Google Drive o DropBox ad esempio. Seleziona e clicca sul file chi ti interessa.

Vedrai apparire messaggio di conferma e troverai la traccia relativa al file GPX che hai importato nell'elenco delle tue tracce. Mentre i punti di interesse (POI) saranno elencati nella schermata Menu > Punti d'interesse

Consigli e precauzioni

Ci sono moltissimi dispositivi e applicazioni GPS e sebbene il formato GPX sia quello più diffuso potresti imbatterti in altri formati file. In questo caso basta usare uno strumento di conversione in formato GPX come "GPSU" o "GPSBabel"
Nella conversione da un formato all'altro oppure nello specifico file GPX che vorremmo importare potrebbero esserci delle informazioni che non vengono correttamente trasferite o risultano non perfettamente leggibili da altri dispositivi o applicazioni.

Per tutte queste ragioni raccomandiamo di fare sempre fare attenzione ai file GPX che riceviamo o scarichiamo dalla rete perché potrebbero non essere verificati e non contenere tutte le informazioni che vorremmo. Controlliamo sempre su mappa il risultato che abbiamo ottenuto importando il file, prima di iniziare a seguire il percorso.

Se hai domande da farci non esitare a chiedere commentando qui sotto. #LetsExplore insieme!

  

Previous Post

Next Post